Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Regolamento Giostra del Saracino

Regolamento Giostra del Saracino

ART. 1
DESCRIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE “GIOSTRA DEL SARACINO”

La Giostra del Saracino è un torneo cavalleresco praticato fin dal Medioevo.
Preceduta da un corteo storico per le strade della città, dallo schieramento in Piazza dei
figuranti, armati e cavalieri, dall’esibizione di Musici e Sbandieratori, la Giostra è un
appassionante esercizio d’arme e di equitazione, che si svolge contro un automa corazzato
ed armato di flagello, raffigurante un Saraceno denominato Buratto Re delle Indie; otto
cavalieri “cristiani” , rappresentanti dei Quartieri cittadini, corrono di carriera contro
l’automa e percuotono con la lancia la targa sovrapposta al suo scudo, realizzando un
determinato punteggio e cercando nel contempo di evitare la percossa del mazzafrusto, un
flagello che il Saracino, ruotando su un perno fa mulinare intorno al suo asse.
La coppia di giostratori che realizza il maggior punteggio complessivo aggiudica al proprio
quartiere la Lancia d’Oro, trofeo della Giostra.
La Giostra si corre nella Piazza Grande di Arezzo il penultimo sabato del mese di giugno
(ed è denominata Giostra di S. Donato) in notturna con ingresso alle ore 21,30 e la prima
domenica di settembre (ed è denominata Giostra della Madonna del Conforto) con ingresso
alle ore 17,00.
In caso di rinvio ogni edizione della Giostra si corre di norma la domenica successiva.
Nell’eventualità in cui si verifichino occasioni di carattere straordinario il Consiglio
Comunale previo parere della Consulta dei Quartieri, può indire lo svolgimento di ulteriori
edizioni per le quali le modalità e i tempi verranno di volta in volta individuati e
disciplinati all’interno della deliberazione del Consiglio Comunale.
DISPOSIZIONI GENERALI

Partecipano alla Giostra del Saracino e alle cerimonie dell’anno giostresco, con le rispettive
rappresentanze, i Quartieri di Porta Crucifera, Porta del Foro, Porta Sant’Andrea e Porta
Santo Spirito, Associazione Sbandieratori di Arezzo, Gruppo Musici Giostra del Saracino e
l’Associazione Signa Arretii, oltre che, ove previste, la Magistratura e le altre autorità della
Giostra.
La Giostra del Saracino appartiene al patrimonio culturale della Città di Arezzo.
L’Amministrazione Comunale, rappresentanza eletta dalla comunità aretina, ne garantisce il
mantenimento, la tutela, la valorizzazione e la promozione.
Il Consiglio Comunale delibera, tramite voto a maggioranza qualificata, previo parere
obbligatorio della Consulta dei Quartieri, in ordine ai seguenti aspetti:
 modifica al Regolamento Giostra del Saracino;
 programmi annuali e le relative variazioni e alla pianificazione delle attività;
 svolgimento di edizioni straordinarie della Giostra del Saracino;
 eventuali trasferimenti di funzioni, strumenti, persone ad altri soggetti diversi
dall’Amministrazione comunale.
La Consulta dei Quartieri oltre che funzioni consultive ha anche funzioni propositive in
ordine agli aspetti su cui il Consiglio Comunale è chiamato a deliberare.
La Giunta Comunale delibera, previo parere obbligatorio vincolante della Consulta dei
Quartieri, in ordine a:
 approvazione di tutti i disciplinari inerenti la Giostra del Saracino (Disciplinare
tecnico della Giostra del Saracino, Disciplinare della scenografia, Disciplinare per la
misurazione dei punteggi, Disciplinare per l’uso delle fotocellule, Disciplinare delle
prove ufficiali, Disciplinare per il benessere del cavallo, Disciplinare della
“Settimana del Quartierista”);
 disposizioni della “Settimana del Quartierista”;
 ogni variazione del palinsesto della Giostra del Saracino;
 ogni campagna di promozione straordinaria o alla partecipazione straordinaria a
manifestazioni o eventi.
Relativamente all’approvazione e modifica del Disciplinare della scenografia e ogni
variazione del palinsesto della Giostra del Saracino, la Giunta dovrà acquisire anche il
parere obbligatorio e vincolante del Consiglio della Giostra.
Alla realizzazione della Giostra del Saracino, ognuno con le rispettive competenze,
concorrono i seguenti organismi:
 Comune di Arezzo;
 Quartieri di Porta Crucifera, Porta del Foro, Porta Sant’Andrea e Porta Santo
Spirito;
 Associazione Sbandieratori di Arezzo, Gruppo Musici Giostra del Saracino e
l’Associazione Signa Arretii, in seguito denominate “Associazioni”;
 Magistratura della Giostra del Saracino;
 Gran Giurì;
 Consulta dei Quartieri;
 Consiglio della Giostra.
La natura, gli scopi e le attribuzioni di ciascuno degli organismi della Giostra sono stabiliti
dai relativi Regolamenti.
Gli Organismi della Giostra e tutte le altre figure in campo di cui agli artt. 25 – 29 – 51 – 27
– 28 – 8 – 9 – 10 – 11 – 54 – 55 – 56 del presente Regolamento riconoscono e si
uniformano, pur nella propria autonomia regolamentare e nella specificità delle proprie
attribuzioni, alle deliberazioni del Sindaco, della Giunta Comunale, del Consiglio
Comunale e dell’ufficio comunale preposto.
Per tutte le questioni non espressamente disciplinate all’interno della raccolta dei
Regolamenti della Giostra del Saracino, provvede la Giunta comunale secondo le
consuetudini della Giostra e le leggi dello Stato.
La rappresentanza esclusiva della Giostra è del Sindaco che potrà delegare all’Assessore di
competenza o Assessore delegato.
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3
<h3

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X