Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Enrico Vedovini, si chiude una pagina di storia per il Quartiere di Porta Sant’Andrea

Sabato torna per la XXVII edizione la Cerimonia di Premiazione dei Giostratori
3 Febbraio 2022
XXVII Cerimonia di Premiazione dei Giostratori. Santo Spirito vince il Premio Tului, riconoscimento alla carriera per Mario Capacci e Enzo Scartoni. Le Prove Generali 2022 in onore di Marcello Innocenti e Faliero Papini
5 Febbraio 2022

Il Consiglio Direttivo di Porta Sant’Andrea comunica che il giostratore Enrico Vedovini ha espresso il suo diniego a correre in piazza Grande, con la formula del rinnovo, le edizioni 2022 della Giostra del Saracino. Si chiude, così, una lunghissima pagina di storia che legava professionalmente Enrico ai colori bianco verde.

Dopo l’esordio a soli 21 anni nell’edizione interrotta del 1997, “Ucellino” ha indossato il costume da giostratore titolare dal 17 giugno 2001 al 5 settembre 2021, disputando ininterrottamente 40 edizioni tra notturne, diurne e straordinarie. Dotato di una tecnica equestre sopraffina che lo portava “sotto” il Buratto come nessuno in piazza, Enrico Vedovini ha conquistato la bellezza di 12 lance d’oro che hanno portato lustro e gloria al quartiere di Porta Sant’Andrea.

Nella sua carriera ha giostrato sotto la guida dei rettori Mario Brigidi, Faliero Papini e Maurizio Carboni, dei capitani Andrea Lanzi, Luca Bichi, Marco Fardelli e Mauro Dionigi e dei preparatori Angiolo Checcacci e Manuele Formelli.

Dopo la vittoria insieme a Martino Gianni nel 2003, Enrico Vedovini ha formato con Stefano Cherici una delle coppie più forti di sempre del Saracino, portando nella rastrelliera di Palazzo San Giusto ben dieci lance d’oro dal 2004 al 2017. Nel 2018, infine, ha corso a fianco del giovanissimo Tommaso Marmorini conquistando la dodicesima e ultima giostra della sua carriera che gli è valsa il secondo posto nell’albo delle vittorie di Porta Sant’Andrea e il quarto nell’albo generale della Giostra.

Vedovini ha corso in sella ad Ottavio, Stella, Pepè, Peter Pan, Conte Darko e Pine: tra questi, il binomio indissolubile si è creato con il grigio Peter Pancavallo che lo ha portato a colpire tredici volte il centro su sedici tiri nel rosso.

Temuto e rispettato dai numerosi avversari affrontati in piazza Grande, Enrico si è distinto per la grande professionalità alle scuderie, la costante dedizione alla preparazione tecnica, equestre e psicologica e la lealtà ai colori bianco verde, fattori che lo hanno portato ad essere un esempio nel mondo della Giostra.

Il Consiglio Direttivo ringrazia Enrico Vedovini per il lavoro svolto e i momenti indimenticabili vissuti insieme. Sant’Andrea sarà sempre la sua casa.

x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati utilizzano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
How to fix wigs hair?
Beautyforever have https://www.luxywigs.com straight, wavy and curly lace front human hair wigs for fashion women