Porta Sant’Andrea: una serata in ricordo di “Tripolino”

Porta Sant’Andrea: l’Assemblea dei soci approva l’operato del Consiglio
25 febbraio 2019
Porta del Foro: “Chimera in maschera”
26 febbraio 2019
Show all

A Porta Sant’andrea una serata in ricordo di “tripolino”

Domenica 3 marzo alle 21.30, nella Sala d’Armi “Enzo Piccoletti”, lo scrittore Roberto Parnetti presenterà la sua nuova opera dal titolo “Tripolino Fantino Gentiluomo – La storia di uno dei più forti cavalieri del ‘900”.

Domenica 3 marzo, alle ore 21.30, il Quartiere di Porta Sant’Andrea organizza una serata storica dedicata ad uno dei più grandi fantini del ‘900 ovvero Tripoli Torrini detto “Tripolino”, detentore del record assoluto di vittorie nella Giostra del Saracino di Arezzo (15) e indimenticato cavaliere biancoverde.

Sarà Roberto Parnetti, autore del libro “Tripolino Fantino Gentiluomo – La storia di uno dei più forti cavalieri del ‘900”, a trattare la storia del celebre giostratore umbro, presentando la sua opera che ha visto la luce nel dicembre scorso.

L’idea di questo volume, che gode dei patrocini dei Comuni di Arezzo e Siena, dell’Istituzione Giostra del Saracino e del Consorzio per la Tutela del Palio di Siena, nasce da una promessa che Parnetti – noto scrittore di Giostra – fece a “Tripolino” nel 2013 al termine della cerimonia organizzata per il suo centesimo compleanno e che vide, per la prima volta, uniti i due mondi della Giostra del Saracino di Arezzo e del Palio di Siena alla presenza dei Rettori dei quattro Quartieri e dei Priori delle Contrade con cui Tripoli vinse a Siena.

“Tripolino”, nato a Pozzuolo Umbro l’8 marzo 1913 e deceduto il 26 settembre 2014, ha scritto pagine indelebili delle più grandi corse e giostre d’Italia: a Siena ha corso 20 edizioni del Palio vincendone 6, mentre ad Arezzo ha disputato 37 edizioni della Giostra del Saracino vincendo 15 lance d’Oro, record di successi imbattuto da 51 anni.

Col Quartiere di Porta Sant’Andrea Tripoli Torrini ha vinto la giostra del 1 settembre 1957 in coppia con l’aretino Ivo Bottacci (che era al suo terzo ed ultimo successo in Piazza Grande) e del 1 settembre 1968 insieme ad un’altra leggenda bianco verde, il faentino Gianfranco Ricci (al suo primo successo in piazza Grande), cavaliere che lo scorso 2 dicembre è stata ricordato dal Quartiere con una memorabile manifestazione ad Arezzo che ha visto la partecipazione del Rione Rosso di Faenza.

In occasione dell’evento, chi acquisterà il libro riceverà una inedita stampa in omaggio (dimensioni 30×40 cm): si tratta di una delle rarissime foto di Tripolino mentre colpisce il Buratto, corredata dalle immagini delle due lance d’oro vinte in Bianco Verde.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X